Castel del Monte in Puglia: storia, architettura e curiosità
13.07.2020

Ritorno alle origini...

Un viaggio in Puglia può riempirvi di bellezza e meraviglia grazie alle sue attrattive naturali, alla storia e alle città d’arte. Una regione unica, splendida, tutta da scoprire e da visitare in un viaggio che si rivelerà carico di meraviglie. Fra le sue tante attrattive, il Castel del Monte è certamente una delle più misteriose e affascinanti di sempre. Edificio unico al mondo per architettura, storia e aspetto, è oggi meta di turisti da ogni parte del mondo, che la visitano per cercare di carpirne i segreti. Le leggende che circondano Castel del Monte sono più vive che mai, e sembrano ancora vibrare fra le antiche mura. Il fascino di questo edificio storico è rimasto inalterato nel tempo, e ancora oggi incanta chiunque lo visiti. 

Castel del Monte: Storia

L’Imperatore Federico II di Svevia commissionò il castello e ne descrisse ogni dettaglio, anche se l’autore dei disegni della pianta ottagonale, delle torri e dei vari collegamenti è ancora avvolto nel mistero. Di certo si sa che è stato costruito su un banco roccioso, e che spicca fra le colline circostanti come l’unico edificio esistente. È stato costruito in pietra calcarea e marmo, cosa che lo rende particolarmente chiaro e brillante. 

La sua pianta è ottagonale, e a ogni angolo sorge una torre dalla stessa pianta ottagonale; il castello è perfettamente identico a ogni livello, e i piani sono collegati tramite un intricato sistema di scale. Le camere sono tutte trapezoidali, e dalle finestre si può ancora ammirare un paesaggio incontaminato, come doveva essere all’epoca della sua costruzione.   Per raggiungerlo bisogna fare un po’ di strada in salita, e c’è un servizio di navette a disposizione. 

Castel del Monte: Leggende

Pare che l’Imperatore volesse fare del castello una sorta di Tempio del Sapere, dove studiare le scienze e le arti lontano da tutto e da tutti. Molti dei simboli scolpiti sulle pareti sono ancora avvolti nel mistero, e ci sono molte ipotesi a riguardo. La leggenda più nota e affascinante di tutte vuole che questo sia il luogo dove è seppellito il Santo Graal: davvero straordinario! 

Castel del Monte: Curiosità

Il luogo è stato più volte usato come teatro di posa per set cinematografici nazionali e internazionali. Uno dei più noti e recenti, in cui il castello spicca in tutto il suo splendore, è “Il racconto dei racconti” di Matteo Garrone; ma il Castel del Monte ha saputo affascinare anche i registi dall’altro capo del mondo, fra cui Patty Jenkins, che ha usato i suoi interni per girare alcune scene del film “Wonder Woman”. Fra gli altri esempi di film amatissimi che sono stati girati fra queste mura, c’è lo splendido “Il vangelo secondo Matteo” di Pier Paolo Pasolini.