Alla scoperta del Palazzo di Cnosso e la Leggenda del Minotauro
19.06.2022

Un’isola maestosa e complessa, dove le strutture più antiche si alternano con gli edifici più moderni e dove vivaci città si affacciano su spiagge da sogno: in poche parole, Creta! L’isola più grande della Grecia è da sempre una meta amata e molto visitata grazie alle tante e belle attrazioni che offre. Buon cibo, tanti divertimenti e una calorosa accoglienza sono solo una piccola parte della grandezza che si può ammirare qui, e che farà delle vostre vacanze in Grecia un’esperienza indimenticabile. La storia di quest’isola, infatti, è una delle più antiche, interessanti e appassionanti di tutta l’Antica Grecia, e vi farà immergere in alcuni dei miti più amati e raccontati di sempre. Fra le altre bellezze, una spicca fra tutte: il Palazzo di Cnosso, casa del Minotauro, è una bellezza da non perdere! I colori brillanti, le sale finemente decorate e la sua storia fanno di questo imponente palazzo uno degli edifici antichi più interessanti di tutta Creta. Sulle vette di Kefala, dove si trova il Palazzo di Cnosso, potrete ammirare una vista unica e bearvi di uno dei luoghi storici più affascinanti di tutto il paese. Volete saperne di più? Continuate pure a leggere e preparatevi a partire con noi!

Cenni storici

Il palazzo di Cnosso, noto anche come Knossos in Grecia, si trova sull’altura del monte Kefala e a poca distanza dal caratteristico centro della capitale di Creta, Iraklio. La sua grande popolarità è dovuta anche al fatto che, grazie alla sua posizione strategica, è facilmente raggiungibile. È uno dei palazzi minoici meglio conservati e più grandi al mondo, e merita una visita approfondita! Sulla sua funzione ci sono ancora delle speculazioni: per molti si tratta di un edificio sacro, anche per l’assenza di mura difensive. Quindi, secondo gli studiosi, è improbabile che si trattasse di una fortezza o che avesse uno scopo militare. Si sa che la prima costruzione risale al 2000 a.C., e che venne ricostruito secoli dopo a seguito di un terremoto. La seconda ricostruzione era sontuosa: cinque piani, migliaia di stanze, decorazioni di ogni tipo e un cortile per le esibizioni ginniche facevano di questo edificio uno dei più grandi dell’epoca. Era anche straordinariamente moderno: il sistema fognario è uno dei più evoluti del mondo antico, e ancora oggi sorprende gli studiosi.

Gli affreschi

Uno degli elementi che ancora oggi affascina i visitatori del palazzo è lo spirito artistico con cui è stato decorato. Gli affreschi del Palazzo di Cnosso, infatti, sono spettacolari e ancora oggi incantano i suoi tanti visitatori! Scene di ginnasti intenti nei loro esercizi, principi e miti di ogni genere splendidamente conservate e ancora brillanti nei loro colori originali. Fra gli affreschi più belli e famosi c’è sicuramente il Principe dei Gigli, che ancora oggi incanta per la sua eleganza, e la suggestiva immagine di un intricato grifone. Molti si possono ammirare anche nel vicino Museo Archeologico di Candia. Un tesoro variopinto e tutto da scoprire!

 

Il Minotauro

Per molti studiosi, la leggenda del Minotauro si svolge proprio nel Palazzo di Cnosso. La presenza di un intricato labirinto, infatti, ne sarebbe la prova principale. Nonostante la teoria non sia mai stata confermata, non c’è neanche una vera e propria alternativa. Qui, secondo la mitologia, visse il leggendario Minotauro, dal corpo umano e la testa di toro, figlio del Re Minosse. Una storia antichissima e splendida, che potrete rivivere in questo grande palazzo!

Le migliori offerte per le tue vacanze a Creta