Chiamaci allo
0721.17231
Siamo a tua disposizione da lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20.00; sabato e domenica dalle 9 alle 18 (festivi esclusi).
Oppure ti chiamiamo noi

Scegli tu l'orario che preferisci

Accedi o registrati all’Area Riservata per accedere ai contenuti.
Accedi o registrati
In evidenza

Scopri tantissimi vantaggi pensati per te: servizi, convenzioni e informazioni utili!

Tutte le informazioni utili per il tuo prossimo viaggio a portata di mano!

Viaggia e accumula punti per la tua prossima vacanza!

Iscriviti al nostro canale per rimanere sempre aggiornato su novità ed offerte esclusive!

Alla scoperta di Cayo Santa Maria

07.09.2015
Indice

Nel giardino del re

Al largo della costa nord di Cuba che guarda alle Bahamas, un lembo sottile di terra emerge dal blu dell'Oceano Atlantico. Lunga poco più di 13 Km e larga appena 2, l'isola di Cayo Santa Maria è una delle perle dei Jardines del Rey, parte di un arcipelago – quello di Sabana Camaguey – costituito da oltre 2500 cayitos, piccoli atolli corallini di sabbia fine e bianchissima.

DestinazioneDove vuoi andare?
TipologiaSeleziona la tipologia
ChiOspiti
AndataAggiungi data
RitornoAggiungi data

El Pedraplen, la strada che corre sull'acqua

Situata a circa 30 chilometri ad ovest di Cayo Guillermo e Cayo Coco, altre due aree turistiche molto conosciute, l'isola è collegata a Cuba da 48 Km di strada sopraelevata. È El Pedraplen, che da Cayo Santa Maria prosegue sulle isole di Cayo Las Brujas e Cayo Ensenachos - tutte nella provincia di Villa Clara - fino al villaggio di Caibarién.

Cayo Santa Maria incanta per le sfumature dei suoi colori e per la varietà di fauna e flora tipiche di un viaggio a Cuba. Non è un caso se l'atollo è stato dichiarato dall'Unesco Riserva della Biosfera, per le sue particolari caratteristiche morfologiche. Il governo e la popolazione cubana, inoltre, sul versante dell'impatto ambientale sono da sempre molto attivi, tanto che gran parte degli alberghi costruiti a Cayo Santa Maria sorgono per legge dietro le dune di sabbia, in una posizione di naturale protezione dal mare. Un equilibrio tra uomo e natura che si mantiene inalterato da molto prima dell'arrivo degli spagnoli a Cuba, nel XV secolo.