Cosa vedere a Scicli in un giorno | Itinerario a piedi
05.08.2020

Un dedalo di stradine di pietra, gli scorci romantici di una vallata di pietra e del mare smeraldino che brilla in lontananza, casette antiche e incantevoli edifici barocchi, opulenti e meravigliosi: stiamo parlando di Scicli, un piccolo gioiello incastonato nella Val di Noto! Questa città, imperdibile per chiunque decida di passare le proprie vacanze in Sicilia, è nota ai più per essere stata teatro di posa in molte puntate de “Il Commissario Montalbano”, popolare e amatissimo telefilm basato sui romanzi di Andrea Camilleri. Arte e storia sono unite a stretto giro in un connubio unico, che vi lascerà senza parole. Sicli è una vera e propria perla dell’epoca tardo barocca, e per questo è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Lasciatevi conquistare dalle sue bellezze, e vivrete un’avventura degna di un sogno. Se siete indecisi sul vostro itinerario, ecco una piccola guida per scoprire cosa vedere a Scicli in un giorno: ve ne innamorerete!

Le chiese e i palazzi

Trattandosi di un gioiello dell’epoca tardo barocca, Scicli trabocca di chiese costruite in questo stile. C’è, ad esempio, la chiesa di San Giovanni Evangelista, che custodisce il prezioso quadro noto come “Cristo in gonnella”. Da vedere anche la chiesa di San Michele Arcangelo, mentre la chiesa della Madonna del Carmine offre alla vista un meraviglioso stile rococò. La chiesa di Maria Santissima della Consolazione è famosa per le intricate decorazioni marmoree della sua pavimentazione. Quella di Santa Maria La Nova, invece, è una delle chiese più antiche della città. Fra i palazzi, invece, sono imperdibili meraviglie barocche come il palazzo Spadaro. Il palazzo Beneventano, invece, è considerato uno degli edifici più belli di tutta la valle, grazie alla facciata traboccante di fitte decorazioni. Basterà davvero pochissimo per immergervi nell’arte antica di questa città meravigliosa!

Colle San Matteo

Gli amanti della storia ameranno immergersi nella natura rigogliosa del colle San Matteo, e ammirare da vicino i resti della parte più antica della città di Scicli. Qui troverete le rovine della chiesa di San Matteo, la chiesa rupestre del Santo Spirito, e i resti degli antichi castelli di Castellaccio e Castelluccio, che in passato hanno difeso la città. Oggi fanno parte di un panorama suggestivo e meraviglioso, che non potete perdervi!

Chiafura e il Colle della Croce

Poco distante dalla città potrete trovare le “bocche nere” della contrada di Chiafura: si tratta di abitazioni rupestri scavate nella roccia che, per certi versi, richiamano i più famosi “sassi” di Matera. Da vedere anche il panorama dalla sommità del vicino Colle della Croce, con la sua chiesetta in stile gotico-catalano. Rimarrete senza parole!