Come visitare le Montagne Bianche di Creta | Guida completa
24.05.2022

Un gioiello di arte e storia che si staglia nel Mar Mediterraneo in tutta la sua gloria, offrendo spiagge spettacolari e una natura incontaminata a chiunque la visiti: Creta è davvero una meta unica al mondo! L’isola più grande della Grecia è anche una delle mete più ambite da chiunque visiti questo paese, anche grazie alle tante e splendide attrazioni che offre. Arte, cultura e mitologia si intrecciano a stretto giro per andare a formare un panorama unico, dove potrete respirare ancora oggi il fascino della leggenda. Oltre alle sue bellezze storiche e architettoniche, però, Creta ha anche un tesoro naturale tutto da scoprire! Fra parchi, grotte e altre bellezze, avrete solo l’imbarazzo della scelta. Ma se amate le grandi avventure all’aria aperta, e volete vivere una vacanza all’insegna dell’adrenalina, le Montagne Bianche di Creta potrebbero essere la meta che state cercando! La conformazione di queste alture e i sentieri immersi in un panorama fiabesco vi regaleranno sicuramente dei momenti indimenticabili. Con un po’ di attenzione e un’adeguata preparazione, le vostre vacanze in Grecia potranno trasformarsi in un sogno! Volete saperne di più? Continuate a leggere e preparatevi a partire con noi!

La formazione

La formazione montuosa dei Lefka Ori di Creta, noti come “Monti Bianchi” in italiano, offre ai suoi visitatori un panorama speciale per la sua formazione che non ha eguali. Sono bianchi, infatti, perché di calcare. Inoltre, per la maggior parte dell’inverno le vette più alte sono anche coperte di neve, contribuendo ad aumentare l’atmosfera magica che le contraddistingue. Molti di questi monti superano anche i duemila metri di altezza! La vetta più alta è quella del monte Pachnes, che vanta un’altitudine di 2.453 metri sul livello del mare. Il suo profilo austero ed elegante vi conquisterà!

Prepararsi all’avventura

Ci sono pochi modi per arrivare alle White Mountains di Creta, perché si tratta di una zona relativamente isolata. Uno dei percorsi più famosi attraverso il caratteristico villaggio di Omalo, che affaccia sulla profonda gola di Samaria. Prima di addentrarsi lungo i misteri di queste montagne, però, è necessario preparare un percorso, munirsi di mappa e portare tutto l’occorrente per una sessione di trekking senza rischi. Alcuni di questi percorsi prevedono anche due giorni di cammino! La fatica, ovviamente, viene ripagata da panorami eccezionali, gole immaginifiche, grotte antichissime e un’atmosfera incantata, che vi farà scoprire il lato più autentico di quest’isola. Bisogna essere carichi di spirito di avventura e, soprattutto, partire con un’adeguata preparazione. Basterà davvero poco per potersi godere questo viaggio in tutta sicurezza!

 

Il momento migliore

Con la giusta organizzazione è possibile visitare le bellezze di Lefka Ori in ogni periodo dell’anno. Infatti, salvo particolari condizioni atmosferiche che è sempre bene verificare prima di partire, molti dei sentieri sono sempre aperti! Per molti, però, il momento migliore viene a maggio e a ottobre: se l’inverno può causare qualche insidia, l’estate può rivelarsi un po’ più affollata. La primavera e l’autunno sono le stagioni ideali per godere al meglio di questa meta spettacolare in tutta la sua gloria!

Le migliori offerte per le tue vacanze a Creta