Cosa vedere nel borgo medievale di Certaldo e dintorni
29.08.2020

Stradine di pietra rossa che si tingono di sfumature dorate al tramonto, panorami spettacolari su ampie vallate e castelli traboccanti di storia: Certaldo, poco distante da Firenze, è il borgo che toscano che vi sorprenderà! Una volta arrivati alla Certaldo “bassa”, graziosa cittadina moderna, vi basterà prendere la funicolare e salire verso la Certaldo “alta”, la parte antica della città, ricca di fascino. Un luogo davvero unico, che sembra sospeso nel tempo, dove potrete immergervi in un’atmosfera storica e ripercorrere i passi dell’indimenticato poeta Boccaccio, che ha vissuto qui per tutta la vita. Certaldo si trova poco lontano da Firenze e Siena, immersa nel panorama da sogno delle verdi vallate toscane. Arte, cultura e natura si intrecciano in questo borgo medievale meravigliosamente intatto, tutto da vivere e da scoprire. Continuate a leggere per scoprire cosa vedere a Certaldo e dintorni, e vivere al meglio le vostre vacanze in Toscana

Il Palazzo Pretorio di Certaldo

Una delle mete più belle e affascinanti si trova alla fine di Via Boccaccio, la strada principale della Certaldo antica, che vi porterà fino al punto più in alto del borgo. Qui c’è il Palazzo Pretorio, famoso ai più per la pregiata facciata in cotto ricolma di stemmi colorati. La sua storia è lunga e affascinante, e oggi è aperto al pubblico come Museo. Qui potrete ammirare alcune antiche stanze e ammirare reperti antichissimi. Imperdibile! 

Le chiese

Certaldo offre due edifici religiosi molto importanti da visitare. La chiesa dei Santi Tommaso e Prospero si trova a pochissima distanza dal Palazzo Pretorio, e il suo stile spartano esalta gli splendidi affreschi del Gozzoli, splendidamente conservati. Un’altra chiesa da non perdere è quella dei Santi Jacopo e Filippo, dove sono attualmente custodite le spoglie di Giovanni Boccaccio e dove potrete accedere anche al piccolo e grazioso Museo di Arte Sacra di Certaldo. Da vedere!

La Casa di Boccaccio

Certaldo è famosa soprattutto per essere stata la città dove l’amatissimo scrittore Giovanni Boccaccio, autore del “Decameron”, è nato e ha vissuto per gran parte della sua vita. Una visita alla sua casa è quasi un atto dovuto per rendere omaggio a questo grande artista! L’edificio è oggi un Museo che custodisce molti dei suoi oggetti personali. Gran parte della casa è una fedele ricostruzione dell’originale, che fu distrutta durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Troverete anche un grande affresco che ritrae proprio Boccaccio, e delle fedeli riproduzioni dei vestiti delle donne protagoniste delle sue novelle. Una meta straordinaria, che non può mancare nel vostro viaggio!