Night and day
24.03.2016

 

Tra le Baleari, Ibiza e Formentera sono due isole un po’ a sé.

 

Insieme a minuscoli isolotti fanno parte delle Pitiuses, “isole dei pini”, ma le differenze tra loro sono forse più delle somiglianze, tanto che una vacanza qui significa non farsi mancare proprio nulla.

La luce del giorno per Formentera, le luci della notte per Ibiza

La luminosa Formentera è l’isola più piccola delle Baleari, appena 20 km da est a ovest, raggiungibile unicamente con un comodo traghetto da Ibiza, di cui rappresenta l’esatto opposto. Il paesaggio di Formentera, dichiarata Patrimonio Naturale dall’Unesco, è un mosaico di foreste di conifere, saline imbiancate dal sole, muretti in pietra che delimitano campi coltivati, con stradine da percorrere in bici a stretto contatto con la natura. Le spiagge sono tra le più incantevoli del Mediterraneo, con chilometri di sabbia chiarissima e onde trasparenti, prime fra tutte Illetas e Levante, sulla punta settentrionale. 

Qualche concessione alla mondanità la troviamo nella capitale San Francesc Xavier, con i suoi negozi di artigianato e bar “chiringuitos”, o nel centro di Es Pujols, che offre anche locali notturni e discoteche. Ma chi desidera vivere la notte, non ha che da prendere il traghetto e in soli 45 minuti sbarcare ad Ibiza. Già dagli anni ’50 luogo di ritrovo degli “hippies” di tutta Europa e non solo alla ricerca di vacanze alternative all’insegna della libertà e della trasgressione, anche oggi Ibiza rimane una capitale indiscussa del fashion e del divertimento. La vita notturna è a dir poco travolgente, alcuni club e discoteche, intramontabili, sono rinomati a livello internazionale e frequentati da noti personaggi dello spettacolo. Nel cuore di Dalt Vila, il centro storico di Ibiza città, protetta da mura inespugnabili e Patrimonio dell’Umanità, potrete perdervi tra palazzi, gallerie d’arte, viuzze ciottolate e piene di colori o fare la conoscenza di stravaganti personaggi nella zona del porto. L’atmosfera festaiola è sicuramente il motivo principale per visitare Ibiza. Non mancano del resto deliziose spiagge su cui riposarsi dalle fatiche notturne. Se a Playa d’en Bossa, uno dei lidi più lunghi e frequentati dell’isola, non si può sfuggire a party che iniziano la sera per finire il pomeriggio successivo, a cercar bene si troveranno calette silenziose e piccoli villaggi in stile catalano, soprattutto sulla costa nord, più selvaggia e meno turistica.