Chiamaci allo
0721.17231
Siamo a tua disposizione da lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20.00; sabato e domenica dalle 9 alle 18 (festivi esclusi).
Oppure ti chiamiamo noi

Scegli tu l'orario che preferisci

Accedi o registrati all’Area Riservata per accedere ai contenuti.
Accedi o registrati
In evidenza

Scopri tantissimi vantaggi pensati per te: servizi, convenzioni e informazioni utili!

Tutte le informazioni utili per il tuo prossimo viaggio a portata di mano!

Viaggia e accumula punti per la tua prossima vacanza!

Iscriviti al nostro canale per rimanere sempre aggiornato su novità ed offerte esclusive!

Vacanza in Sicilia: Butera e Caltanissetta, l'altra faccia della Sicilia

10.11.2015
Indice

All'insegna della tranquillità e della scoperta

Osservando il panorama dal promontorio di Butera, tornano alla mente le parole pronunciate da Enea nell'Eneide: Di qui rasentiamo le alte rocce e le protese rupi di Pachino e da lontano appare Camerina mai autorizzata dai fati a muoversi, ed i campi Geloi, e la grandiosa Gela chiamata dal nome del fiume. Di lì alta Agrigento mostra da lontano le grandissime mura, un tempo fattrice di magnanimi cavalli. La nostra vacanza in Sicilia inizia sotto i migliori auspici, circondati da colori incantevoli e profumi deliziosi. Meno nota rispetto al resto dell'isola, la costa meridionale è oggi la meta ideale per chi vuole concedersi una vacanza in Sicilia all'insegna della tranquillità e della scoperta.

DestinazioneDove vuoi andare?
TipologiaSeleziona la tipologia
ChiOspiti
AndataAggiungi data
RitornoAggiungi data

Preziosa Butera

Situata su una collina a 402 metri, Butera è uno dei più preziosi gioielli della provincia di Caltanissetta. Roccaforte inespugnabile all'epoca dei Saraceni, città fra le più famose dell'intera Sicilia nel Medioevo, primo principato del Regno di Sicilia, Butera, campo-base della nostra vacanza in Sicilia, affonda le sue radici diversi secoli prima di Cristo. Molti dei reperti più antichi ritrovati in queste zone si possono oggi ammirare al Museo Archeologico di Gela, a pochi chilometri di distanza.

Un altro 'antiquarium' interessante è all'interno dell'affascinante Castello di Butera. Il suo imponente torrione si erge maestoso sull'antica cittadina, mentre al suo interno scavate nella roccia le cisterne per la raccolta dell'acqua e le antiche stalle ci riportano indietro di parecchi secoli. Ruggero il Normanno dovette assediarlo per quasi trent'anni prima di conquistarlo e questa dura resistenza fece del Castello di Butera un importante pezzo della storia siciliana.