Isole della sicilia

Isole della Sicilia

Isole della Sicilia

Una grande isola circondata da altre isolette. È la Sicilia, una terra così grande e generosa che non smette mai di stupire. Ogni angolo è un mix equilibrato di natura, storia e tradizioni: il mare pulito, le riserve naturali, i siti archeologici, una cucina tra le migliori del Paese, con specialità famose in tutto il mondo. Come si fa a resistere al richiamo di un viaggio in Sicilia? Non si può, infatti. E il viaggiatore che vorrà vivere un’esperienza in una delle tante isole dell’arcipelago siciliano non si pentirà della sua scelta.

Eolie, Egadi e Pelagie, oltre alle varie isole circumsiciliane, sono pronte a sedurre, caletta dopo caletta, per la natura incontaminata che le caratterizza. Qui, non a caso, sono racchiuse alcune delle spiagge più belle d’Italia e, sempre qui, sarà possibile vivere una vacanza a misura di giovane, famiglia, coppia o single… La Sicilia non delude. Mai e nessuno.

Prenota la tua vacanza nelle Isole della Sicilia. Scegli la tua meta
Isola Di Lampedusa
Isola Di Pantelleria
Lipari
Isola Di Vulcano
Isola Di Favignana

Le migliori offerte per la tua vacanza in un'isola della Sicilia
Alla scoperta delle isole della Sicilia

Non tutti sanno che della Sicilia, già di per sé isola, fanno parte tante altre isole e isolette. L’arcipelago è composto dalle Isole Eolie, dalle Isole Egadi, dalle Isole Pelagie (le più conosciute e frequentate), dalle Isole Ciclopi e dalle Isole dello Stagnone. Esistono poi le isole minori e i faraglioni, numerosissimi, tra cui – solo per citarne alcuni: Isola Bella, Isola Vendicari, Isola di Capo Passero, Faraglioni di Terrasini, Isola delle Femmine, Scoglio Colombara, La Galera e i Faraglioni di Scopello. E non dimentichiamoci di Ustica e Pantelleria, nel Mar Tirreno.

Da un punto di vista geografico, infine, rientrano tra le isole della Sicilia anche le Calipsee che formano la Repubblica di Malta. Anche per la gran quantità di isole e isolotti sopraccitati, la Sicilia è forse una delle regioni italiane che più di qualunque altra merita di essere visitata a più riprese.

Lo sapevi che

Il nome Eolie, come è facile intuire, deriva da Eolo, dio del vento, il quale secondo una leggenda risiedeva proprio qui assieme a Polifemo e Vulcano, dio del fuoco.

Le Isole Eolie comprendono Alicudi, Filicudi, Salina, Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli, Lisca Bianca, Basiluzzo e Strombolicchio. Le prime sette sono quelle principali e sono di origine vulcanica e si sono generate, per l’appunto, a seguito di un’importante eruzione vulcanica. Particolarità delle Isole Eolie è che sono tutte così diverse tra di loro da regalare al viaggiatore un’esperienza mai uguale a se stessa. È incredibile la varietà paesaggistica, il cui minimo comune denominatore è il bellissimo mare blu intenso e la natura selvaggia e incontaminata. In effetti, chi sceglie di visitare queste isole, lo fa anche e soprattutto per il loro fascino che tra l’altro gli è valso, nel 2000, il titolo di Patrimonio dell’umanità.

Tra le esperienze da non perdere c’è senza dubbio un’escursione alla più “giovane” delle isole, Stromboli, meglio ancora se notturna. I crateri di Stromboli sono ancora attivi, a differenza degli altri dell’arcipelago, ed è consigliabile visitarli con guida al seguito. Basta salire anche solo fino a 400 metri per poter godere della vista della Sciara del Fuoco, ossia un’antichissima depressione che si è venuta a formare dopo il collasso di un fianco del vulcano; è qui che, a ogni eruzione, si deposita il maggior quantitativo di magma. Vedere il calare del sole e il cielo stellato da qui è un’esperienza bellissima. Indimenticabile è anche la Grotta del Bue Marino di Filicudi, capace di stregare con i magici giochi di luce sul pelo cristallino dell’acqua. Un’altra esperienza che un appassionato di natura non dovrebbe mancare è un’escursione alle fenditure del Timpone delle Femmine di Alicudi. Si tratta di un percorso di trekking piuttosto lungo e impegnativo durante il quale si ammirano delle suggestive fenditure lungo le pareti rocciose, immersi nella quiete più totale e circondati dal turchese del mare. Che dire poi di Vulcano? Selvaggia come poche altre, quest’isola è uno scrigno di scoperte: dalla pozza di fanghi termali (consiglio per chi si voglia immergere qui: usare un costume vecchio, perché l’odore fortissimo di zolfo è quasi impossibile da mandar via!) a quelle di fango – vere SPA all’aria aperta –; dalla vetta del vulcano, con un panorama pazzesco, alle baie con l’acqua turchese che lambisce la spiaggia nera. Altro luogo ameno è Lipari. Qui gli avventurosi potranno scoprire magnifiche spiagge attraversando sentieri tra le montagne di pietra pomice. Una delle più belle è la Spiaggia di Pietra Liscia, il cui fondale è ancor più cristallino per via dei ciottoli bianchissimi. Per chi invece preferisce luoghi più animati c’è la rinomata e bellissima Panarea che, con le sue casette bianche, ricorda i paesini ellenici. Merita poi una visita anche Salina, isola che farà felici gli appassionati di vino: qui, infatti, si produce la rinomata Malvasia, dolce e ambrata.