{{alert}}

Spagna, una terra che resta nel corazón

Visitare la Spagna è come leggere una bella poesia. Il cuore si apre, pronto ad accogliere sensazioni intense, date da colori avvolgenti, sapori che stuzzicano l’anima e suoni caldi che la fanno vibrare. Con il suo immenso patrimonio storico-artistico, la sua natura multiforme e la sua calorosa cultura dell’ospitalità, questa terra mostra in ogni angolo fascino, autenticità e vitalità. Tutte le principali città – Madrid, Barcellona, Bilbao, Siviglia, Granada, Valencia – sono costellate di monumenti e luoghi d’interesse di straordinario valore.

Nei villaggi si respirano le atmosfere della Spagna più genuina, quella che fa da sfondo alle avventure di Don Chisciotte, quella in cui risuonano le nacchere, quella selvaggia e misteriosa. Lungo le coste e sulle isole la poesia è quella delle spiagge edeniche dove rilassarsi di fronte a una distesa scintillante di acque cristalline. C’è anche la Spagna che fa rima con “movida”, una movida che pervade in forme differenti le strade di piccoli e grandi centri urbani e che diventa il tratto distintivo di località come Lloret de Mar, in Costa Brava, e Ibiza, l’isola della vida loca.

Le offerte Eden per la tua vacanza in Spagna

ALLA SCOPERTA DELLA SPAGNA

Paesi Baschi, Catalogna, Castiglia-La Mancia, Andalusia… In ogni regione mille tesori, a cominciare dalle città. Da Barcellona, costellata di opere firmate da Gaudí – Sagrada Família, Parc Güell, Casa Batlló, La Pedrera –, a Bilbao, con il suo spettacolare Museo Guggenheim; da Santiago de Compostela, meta dei pellegrini che percorrono il famoso Cammino, a Salamanca, con quel capolavoro architettonico che è Plaza Mayor; da Granada, con l’antica Alhambra, a Valencia, sede della futuristica Ciudad de las Artes y las Ciencias. E poi c’è Madrid, la capitale: di giorno città della cultura, di notte regina del divertimento.

La Costa Brava e la Costa del Sol sono due litorali spettacolari, ricchi non solo di splendide spiagge, ma anche di siti storici e attrazioni culturali. Basta pensare a Vila Vella, la città vecchia di Tossa de Mar (Costa Brava) o all’Alcazaba di Málaga (Costa del Sol), una maestosa fortezza risalente all’epoca della dominazione musulmana.

Infine le isole Baleari e le isole Canarie, un tripudio di sorprese e di immagini da cartolina.

Lo sapevi che...

  • LE ISOLE BALEARI

    L’arcipelago delle Isole Baleari si trova a largo della costa orientale spagnola. Tutte e quattro le sue isole principali – Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera – sono tra le più ambite mete di viaggio nel Mediterraneo. Cosa richiama i viaggiatori verso questo arcipelago? Le meraviglie del mare, innanzitutto. Basta pensare ad alcuni luoghi di Maiorca come la spiaggia di Torrent de Pareis, dominata da maestosi costoni rocciosi, o le Coves del Drac (Grotte del Drago), a Cala en Turqueta e Cala Macarelleta a Minorca, alle spiagge di Es Pujols e di Migjorn a Formentera. Per i viaggiatori che puntano al divertimento e alla vita notturna, è la movida a fare da richiamo, e alle Baleari movida è sinonimo di Ibiza.

  • LE ISOLE CANARIE

    Situate nell’oceano Atlantico, più vicine all’Africa che alla Spagna, le Canarie sono incantevoli isole dal paesaggio vario e selvaggio, fatto di rilievi vulcanici, dune, deserto lavico, foreste e chilometri e chilometri di spiagge sabbiose, bianche, dorate e nere. Tenerife, La Gomera, El Hierro, La Palma, Gran Canaria, Fuerteventura e Lanzarote sono le sette isole maggiori dell’arcipelago, tutte di origine vulcanica, ognuna incantevole a modo suo. Sette paradisi per chi ama il relax e i bagni di sole, le escursioni e gli sport acquatici come il windsurf e il kitesurf.

  • LA CUCINA E I PRODOTTI TIPICI

    Tapas, paella e jamón serrano sono solo una minima parte del patrimonio enogastronomico della Spagna. In ciascuna regione si possono degustare prelibate specialità a base di carne e di pesce e prodotti tipici come formaggi, salumi e vini. Nei Paesi Baschi l’aperitivo si fa con pintxos (tapas basche) e txacoli (un vino bianco locale), in Catalogna ci sono pietanze a base di pesce tra le più buone di tutta la Spagna come il suquet, uno stufato di pesce e patate, nel cuore della Spagna si mangia carne in quantità, soprattutto agnello e maialino arrosto, in Galizia ci si lecca i baffi davanti a un piatto di pulpo gallego, polpo speziato, la Cantabria è la terra delle anchoas de Santoña, pregiate acciughe. A sud, in Andalusia, il piatto regionale è il gazpacho andaluz, un’ottima minestra fredda.

    La Spagna, con i suoi constasti, i suoi colori e i suoi sapori è una meta capace di sorprendere tappa dopo tappa.

Caricamento in corso