Le offerte e i prezzi pubblicati in questo sito sono soggetti a variazione, a seguito della verifica di disponibilità dei posti volo e della tipologia di camera richiesta che compongono il pacchetto (la variazione può avvenire nella fase di acquisto denominata “Il tuo preventivo”)
{{alert}}

Ibiza, la isla blanca della movida

Ibiza è l’isola dei mille volti: è l’isola del divertimento e della trasgressione, delle spiagge bianche e del mare cristallino, degli sport acquatici, delle grandi saline e delle valli coperte di mandorli e ulivi. Ibiza è anche un’isola ricca di storia. Crocevia di grandi popoli, tra cui Fenici, Greci, Cartaginesi, Romani e Turchi, è costellata di testimonianze del suo passato. Ne è un esempio l’antica Ciutat D’Eivissa e la sua intatta cinta muraria a picco sul mare che la rende una delle fortezze più affascinanti del Mediterraneo.

I primi viaggiatori ad approdare a Ibiza furono gli hippy negli anni ’60: sono stati loro a conferirle quell’atmosfera di libertà e spensieratezza che ancora si respira. L’isola è oggi associata soprattutto al divertimento sfrenato, ma chi crede che Ibiza sia solo movida notturna si sbaglia. È vero che qui ci sono le discoteche più belle d’Europa, ma l’isola è stata nominata dall’Unesco Patrimonio dell’umanità sia per la sua architettura che per i suoi paesaggi incontaminati.

Si dice che Ibiza abbia due anime: la più eccentrica è fatta di locali, luci e musica, la più pacata è fatta di mare azzurro, sabbia morbida e tramonti così colorati da sembrare irreali. Una cosa è sicura: Ibiza non rimane indifferente all’anima di chi la visita. Chi ha la fortuna di vivere la isla blanca delle Baleari difficilmente la dimentica.

Offerte vacanza nell'Isola di Ibiza

Il nord, il sud, l’est e l’ovest dell’isola hanno un comun denominatore: il mare cristallino, così limpido da sembrare una piscina di acqua salata. La costa orientale regala delle insenature meravigliose e alcune delle spiagge più famose dell’isola come Cala de Boix. Questa baia selvaggia ha la forma di un uncino ed è protetta da un promontorio ricoperto di pini: per arrivarvi bisogna percorrere una scala intagliata nella roccia e si consiglia di indossare dei sandali con cinturino e antiscivolo. La sabbia a Cala de Boix è scura, ma non bisogna lasciarsi ingannare dal colore perché questa baia è una delle più suggestive dell’isola e il mare è limpidissimo. Scendendo un po’ più a sud si incontrano Cala Mastella e Cala Llenya. La prima è una piccolissima spiaggia di circa 50 metri incastonata tra alte scogliere e pinete in cui scorre il torrente Socarrat, le cui acque cristalline si gettano dolcemente nel mare azzurro. I fondali di Cala Mastella sono bassi per diversi metri, per questo è il posto ideale per i bambini e per gli adulti che amano lo snorkeling. Cala Llenya, invece, è una spiaggia circondata da una rigogliosa pineta e lambita da un mare azzurro intenso dai fondali profondi.

Proseguendo verso sud è d’obbligo fare tappa a Es Canar, la spiaggia di sabbia bianca su cui sventola la Bandiera Blu. Il mare limpido ospita un piccolo porto di pescatori che rende l’insenatura pittoresca e romantica. Chi alle piccole baie preferisce gli arenili molto ampi può invece godersi una giornata di sole a Playa d’Es Figueral, 400 metri di sabbia fine, fondali morbidi e acqua brillante: il mare ideale per fare immersioni. Questo tratto di costa è circondato da giardini e alberi di fico e sono proprio quest’ultimi a dare il nome alla spiaggia: Playa d’Es Figueral, infatti, significa “la spiaggia degli alberi di fico”.

A metà strada tra Ibiza città (Eivissa) e Santa Eulària si apre una delle spiagge più amate dai viaggiatori: Cala Llonga. La spiaggia dorata è protetta dal vento perché circondata da alte scogliere e meravigliose falesie ricoperte di macchia mediterranea. Il mare è turchese con sfumature verde smeraldo e l’acqua è bassa per diversi metri. Cala Llonga ha tutt’intorno tante piccole baie nascoste, i posti ideali per rilassarsi cullati solo dal rumore delle onde del mare.

Chi pratica il surf non può perdere le onde perfette di Playa D’En Bossa. La spiaggia è adatta anche a chi ama la movida e non vuole aspettare la notte per scatenarsi. Playa D’En Bossa, infatti, è il lido più vivace di Ibiza perché a pochi metri dalla costa sorgono le discoteche più famose dell’isola. I proprietari dei locali organizzano feste negli stabilimenti balneari e così la spiaggia si riempie di musica, luci e ragazzi che ballano prima al tramonto e poi sotto le stelle.

Verso sud, a dieci minuti di macchina o scooter da Ibiza città, c’è una delle spiagge più sognate, quelle che si vedono nei cataloghi di viaggio e fanno venire voglia di fare la valigia. È la spiaggia Ses Salines, scelta anche dai vip per le loro vacanze “patinate”. La spiaggia, che fa parte del Parco Naturale di Ibiza, è circondata da pini e ginepri ed è famosa per la sua sabbia bianchissima e per il suo mare limpido. L’acqua è bassa per diversi metri e si crea così un lungo bagnasciuga trasparente che i raggi del sole rendono tanto luminoso da sembrare fatto di piccoli cristalli.

Se la costa orientale di Ibiza fa sognare a occhi aperti, quella occidentale non è da meno. Intorno al movimentato centro di Sant Antony De Portmany, conosciuto anche come San An, si rincorrono tante piccole spiagge gioiello. Ad esempio Cala Salada, un’ampia baia sabbiosa unita a Cala Saladeta da un sentiero panoramico che regala splendidi scorci sul mare. E poi ancora Cala Bassa e Cala Conta, entrambe incastonate in baie così belle da sembrare dipinte. Cala Conta è imperdibile al tramonto quando il sole arancione si specchia nel mare e l’acqua si tinge di rosa.

Spostandosi a nord si arriva a una grande spiaggia color ocra, protetta da possenti scogliere: è la spiaggia di Port San Miguel. Qui si trovano anche le Grotte di Can Marcà, un meraviglioso mondo sotterraneo di stalattiti e stalagmiti.

Muovendosi verso sud tra pinete e scorci sull’orizzonte si arriva a Cala D’Hort, un lembo di sabbia fine circondata da falesie. I viaggiatori rimarranno estasiati dal paesaggio di Cala D’Hort perché a due chilometri dalla riva spunta dal mare l’isolotto roccioso di Es Vedrà. L’isola disabitata sembra una scultura poggiata sull’acqua. Al tramonto si consiglia di sedersi sulla spiaggia con una bibita e rilassarsi ammirando i raggi del sole che lentamente colorano di arancio la roccia scura. A Es Vedrà sono legate diverse leggende: alcune ricordano l’isolotto come parte della mitica città di Atlantide, altre come la casa delle sirene che Ulisse incontrò durante il suo viaggio.

La città di Ibiza (Eivissa) è incantevole. I viaggiatori che avranno dedicato qualche ora a una passeggiata a D’Alt Vila – il meraviglioso centro storico della città – non se ne saranno pentiti perché avranno scoperto l’altro volto dell’isola, quello lontano dal jet set e legato alle sue origini. Camminando lungo le mura fortificate si incontrano sette imponenti bastioni e sulla punta del promontorio svetta la cattedrale in stile gotico. Il percorso regala panorami incantevoli e nelle giornate soleggiate si riesce a vedere anche la vicina isola di Formentera. Il centro storico di Ibiza è un intreccio di vie piene di ristorantini e pub: il posto ideale per trascorrere piacevoli serate quando non si ha voglia di andare a ballare.

Nella costa occidentale c’è una delle cittadine più vivaci dell’isola: Sant Antoni De Portmany. Il suo lungomare è una lunga catena di scogli. È proprio su queste rocce che di solito i ragazzi si siedono ad aspettare il tramonto, e quando il sole scompare all’orizzonte scatta un grande applauso per festeggiare l’arrivo della notte: perché le notti a Ibiza sono memorabili. A Sant Antoni De Portmany consigliamo di fare l’aperitivo allo storico locale Café del Mar che si trova proprio sulla spiaggia. Il locale organizza feste che iniziano al calar del sole e finiscono solo all’alba.

Non si può lasciare l’isola prima di aver assaporato anche il suo lato hippy. I viaggiatori devono segnare in agenda che ogni mercoledì, dalle 10 del mattino alle 7 di sera, a Punta Arabí, una località che dista pochi chilometri dalla spiaggia di Es Canar, c’è il mercatino hippy più grande dell’isola. Un grande bazar allegro e colorato dove si possono acquistare le espadrillias – le tipiche calzature spagnole – a prezzi convenienti.

Ibiza è l’isola delle meraviglie. L’unico modo per conoscerla davvero è viverla fino in fondo: dall’alba al tramonto e dal tramonto all’alba. Un viaggio nel viaggio, tra cultura e divertimento!

Chi ama ballare e trascorrere allegre serate in discoteca con gli amici deve organizzare un viaggio a Ibiza. L’isola quando si parla di divertimento non ha rivali: è l’eccellenza. Chiamare discoteche i locali di Ibiza è riduttivo, qui le discoteche sono veri e propri templi della musica. A Ibiza suonano i dj più famosi del mondo, le scenografie dei locali sono curate nei minimi dettagli e l’animazione è composta da veri e propri artisti. Da fine maggio a fine settembre, la isla blanca è un tripudio di schiuma party e serate in piscina. È sempre l’ora di ballare: si fa festa 24 ore su 24.

Tra le discoteche imperdibili va menzionato il Pacha. Il Pacha non è un locale è un’istituzione. Nasce nel 1973, vicino al porto, ed è così grande che può ospitare fino a 3.000 persone. L’organizzazione della discoteca è strepitosa e realizza feste a tema indimenticabili. Per questo il Pacha è spesso frequentato anche da vip.

All’Amnesia, la discoteca fatta di vetro e palme, non si può perdere il celebre schiuma party, la serata in cui verso le sei del mattino la discoteca si riempie di schiuma. No, non si smette di ballare! Si continua, immersi nel sapone. Divertimento assicurato.

Imperdibile anche la Fiesta de l'Agua che si svolge al Es Paradis, una delle discoteche più belle di Ibiza. La pista, circondata da colonne colorate di marmo e fontane, si riempie di acqua e si trasforma in un’enorme piscina. Indossate il costume e portate con voi un asciugamano e la voglia di fare l’alba!

Quando si parla di Ibiza è impossibile non menzionare il Privilege, una delle discoteche più grandi del mondo. Qui suonano solo dj di fama internazionale. E dove suonano? Dalla loro postazione…sospesa sull’acqua. La discoteca ha venti bar e può ospitare fino a 10.000 persone. Da non perdere il SuperMartXé, la serata dei laser colorati.

Caricamento in corso