Cosa vedere a Urbino in un giorno
26.07.2020

Passeggiare nella storia non è un’esperienza che si può fare tutti i giorni; strade di pietra create a regola d’arte, scorci incantevoli, palazzi antichi e tanta, tanta bellezza, sognata e imitata dagli artisti e architetti di tutto il mondo. Stiamo parlando di Urbino, la “Città Ideale” del Rinascimento, un gioiello di rigore, arte architettonica e prospettiva fortemente voluto dal famoso Federico da Montefeltro, duca della città e genio visionario. La parte più antica di Urbino è un vero e proprio gioiello dell’arte rinascimentale, e ancora oggi stupisce e ammalia i visitatori di tutto il mondo. Il centro storico della città è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, e in pochi chilometri di spazio potrete trovare alcune delle opere d’arte che più hanno influenzato l’arte europea: una meta imperdibile nel corso delle vostre vacanze nelle Marche! Ecco una breve e pratica lista su cosa vedere a Urbino in un giorno.

Palazzo Ducale e la Galleria Nazionale

Il palazzo è una piccola città fortificata, che per decenni è stata sede dei più grandi artisti d’Europa, e costruita come massima espressione del concetto di “Città Ideale” per volere del Duca di Montefeltro, che voleva la residenza principesca più bella di tutte. Oggi potete ammirare le sue sale più belle; il palazzo, inoltre, ospita la celebre Galleria Nazionale delle Marche, che al suo interno conserva e protegge opere di artisti del calibro di Raffaello (nativo della città), Tiziano, Gentileschi e Piero della Francesca. Potrete ammirare sale e studi, dipinti, mobili, sculture, arazzi e disegni di vario genere. Un vero e proprio tuffo nell’arte! Da non perdere anche il famoso bastione e le scale dalle rampe elicoidali.

Casa di Raffaello e l’Oratorio San Giovanni

La casa natale di Raffaello, uno dei più celebri pittori del Rinascimento, è ancora oggi una meta di grandissimo valore storico e indubbio fascino. Potrete ammirare alcune delle prime opere del giovane artista, sbirciare nella sua vecchia stanza e ammirare il cortile in pietra con il pozzo dove, in epoca antica, lui e il padre macinavano i colori per i propri quadri. Gli affreschi dell’Oratorio di San Giovanni, invece, vi lasceranno senza parole per la maestosità e l’indiscussa bellezza. Passerete molto tempo a bocca aperta, al cospetto dei suoi affreschi più solenni!

Il Duomo e la Chiesa di San Bernardino

La chiesa più importante della città merita certamente una visita. All’interno si trovano due opere di Barocci e le Grotte sotterranee. Se avete modo e tempo, spostatevi di poco fuori dal centro per andare a visitare la Chiesa di San Bernardino, immersa nel verde delle campagne marchigiane a un paio di chilometri dalle mura della città chiesa. È un luogo davvero suggestivo, che vi sorprenderà!