Psychro: storia e curiosità sulla grotta dove nacque Zeus
22.05.2022

Spiagge, mari cristallini e belle città fanno di Creta una delle mete più amate e visitate di tutta la Grecia, e la sua storia più antica regala dei momenti di puro fascino ai suoi visitatori. Nel corso della vostra vacanza in Grecia potrete ammirare molti e splendidi siti archeologici, luoghi della mitologia antica che ancora oggi regalano un’atmosfera magica, ma pochi luoghi al mondo possono regalarvi la suggestione e il brivido dell’avventura della grotta di Psychro. Questa meta naturale si trova nel distretto di Lasithi, nella parte orientale di Creta. Si tratta di un’antica grotta in cui sono stati trovati molti reperti di origine minoica, nel cuore di una fitta foresta. È stata spesso associata dagli studiosi alla grotta di Dikteon, nota come Dittea in italiano: si parla, quindi, della grotta in cui si suppone che sia nato Zeus, padre di tutti gli dèi antichi. Volete saperne di più? Continuate a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere sulla grotta di Zeus a Creta, e preparatevi a partire con noi!

Cenni storici

L’androne di Dikteon, Dittea o grotta di Psychro è una delle mete più affascinanti del mondo. Secondo il poeta Esiodo, Zeus nacque qui di nascosto, per sfuggire alle ire del padre Crono. I numerosi scavi avvenuti in zona hanno portato alla luce dei manufatti straordinari: oggetti votivi in bronzo o ferro, modellati con la terracotta o scolpiti su ossa di animali. I ritrovamenti di sacrifici votivi e il grande numero di utensili lascia intuire il grande valore spirituale attribuito alla zona. Molti di questi oggetti sono conservati al Museo Nazionale Archeologico di Creta, al Louvre e al British Museum. Una visita alla grotta in sé vi farà vivere un’esperienza speciale!

Raggiungere la grotta

Per arrivare fino alla grotta di Dikteon bisogna percorrere dei ripidi sentieri fino a un altipiano, quindi se siete appassionati di trekking sarete sicuramente in vantaggio! L’intera zona è ricca di villaggi caratteristici e scorci pittoreschi, che vi faranno immergere nel lato più autentico e antico di Creta. La grotta in sé non è particolarmente grande, e la vostra visita potrebbe rivelarsi abbastanza breve. Il piccolo percorso, però, non sarà privo di emozioni! Una discesa vi porterà all’interno della montagna, attraverso un percorso di stalattiti e stalagmiti che creano delle forme suggestive. La temperatura all’interno della grotta può scendere di molto, quindi meglio portare qualcosa per coprirvi!

La leggenda

Secondo la mitologia greca, Zeus nacque e crebbe nella grotta per sfuggire al padre. Secondo una profezia, infatti, Crono sarebbe stato sconfitto da uno dei suoi figli, ed era alla ricerca di un modo per eliminarli tutti. Così il piccolo Zeus crebbe nella grotta, allevato dalla capra Amalthea. Fu da questa che nacque la cornucopia, simbolo dell’abbondanza: il corno carico di doni, infatti, era proprio quello di Amalthea. Una storia ricca di sorprese e molto affascinante vi aspetta!

 

Le migliori offerte per le tue vacanze a Creta