Grecia

Vacanze in

Grecia

Grecia, in tutti i sensi

Farsi trasportare indietro nel tempo di duemilacinquecento anni mentre si cammina tra le rovine dell’Acropoli, si scalano le pendici delle Meteore o si salgono i gradini marmorei, candidi e lisci, dei templi. Preparare il palato ai sapori unici che nascono dal connubio tra cultura turca e italiana. Farsi pizzicare la lingua dal sapore pungente dello tzatzíki, mentre nelle orecchie risuonano le note malinconiche del rebetika, il blues locale.

 

Lasciarsi cullare dalle onde del mare, talmente blu da confondersi con il cielo, mentre il meltemi soffia fresco dall’Egeo. Sentire il suono della nave che entra in porto e approdare su isole che sembrano dipinte: bianco, blu e i colori bruni della terra. La Grecia è il luogo in cui i sensi lavorano senza sosta, c’è troppo da vedere, assaggiare e ascoltare per metterli a riposo.

 

Prenota la tua vacanza in Grecia. Scegli la tua meta
Karpathos
Rodi
Creta
Cicladi
Samos
Isola di Skiathos
Corfù
Cefalonia
Isola di Zante
Isole del Dodecaneso
Alonissos
Isola di Skopelos

Le migliori offerte per la tua vacanza in Grecia
Alla scoperta della Grecia

La Grecia è la culla di una civiltà e una meta anelata dai viaggiatori. Ospita i siti archeologici più importanti al mondo, luoghi dove mito e storia si mescolano e si confondono. Ad Atene diventa quasi impossibile distinguerli. Il nome della città deriva dalla dea Atena che in cima al colle dell’Acropoli piantò un albero di ulivo, simbolo di prosperità e pace. E proprio in quel punto sorsero i primi insediamenti greci del Neolitico. L’Acropoli è visibile da ogni punto della città. È dominata dal Partenone e impreziosita dal tempio di Atena Nike, dall’odéon di Agrippa, dai Propilei, dalla statua di Atena Promachos, dal Teatro di Dioniso e dall’Eretteo. Questi monumenti in marmo bianco punteggiano l’Acropoli e riflettono la luce chiara del sole e quella rosa dell’imbrunire, come se si trattasse di una loro emanazione. Le basiliche sono disseminate ovunque, anche nei luoghi più impervi, come sui maestosi pilastri di roccia delle Meteore puntate verso il cielo. E poi ci sono le isole, che sono tante e varie, dalle più piccole e disabitate alle più grandi e frequentate come Creta o Rodi. La maggior parte asseconda l’immaginario comune: casette bianche, vicoli tortuosi colorati dai fiori, chiese dalle cupole blu, mulini a vento che accarezzano l’aria e calette da sogno. Dove questo manca è perché altre culture hanno lasciato il segno, regalando alla Grecia una ricchezza che esalta il suo essere culla e meta, cultura e natura, storia e attualità.

Lo sapevi che

Circa 10 milioni di anni fa i movimenti tettonici spinsero verso l’alto i depositi sedimentari del letto del mare. La pressione delle catene montuose iniziò a comprimerli, a fenderli e a fratturarli. Il vento e i corsi d’acqua, nei secoli, li trasformarono in possenti pilastri rocciosi chiamati Meteore. Meteore deriva dall’aggettivo greco meteoros che significa, appunto, “in alto”. Sembrano luoghi surreali usciti da un film di fantascienza. Gli imponenti pinnacoli di roccia levigata si innalzano come a voler toccare il cielo. La cima è sormontata da magnifici monasteri, sospesi a metà strada tra cielo e terra, apparentemente distanti dall’uno e dall’altro in egual misura.

Idee di viaggio in Grecia.
Scopri i nostri racconti.