Samos

Vacanze a

Samos

Samos, quando la bellezza è madre della cultura

Samos è un’isola greca del Mar Egeo, un luogo dove leggenda, scienza, cultura e bellezze naturali si sono sempre combinate nel corso della storia, dando vita a splendide realtà. È su questa terra che sono nati i grandi della cultura mondiale come l’astronomo Aristarco, l’Esopo delle favole e il matematico e filosofo Pitagora, che ha donato basi fondamentali alle scienze matematiche. E non è tutto, il mito racconta infatti che la dea Hera, consorte del padre degli dei, Zeus, fosse nata e cresciuta proprio qui a Samos.

 

Questa splendida isola, con la sua incredibile bellezza, secondo i Greci era degna persino della regina degli dei. D’altronde, si tratta di un accostamento comprensibile. Chi ha la fortuna di giungere a Samos trova ad accoglierlo una terra così bella che è facile immaginare che possa dar vita solo al meglio. Samos è anche altro, oltre alla leggenda. È mare cristallino, natura lussureggiante, incantevoli villaggi caratteristici e importanti siti archeologici: l’essenza stessa della Grecia per il mondo.

 

Prenota la tua vacanza a Samos. Scegli la tua meta
Ireon
Karlovasi
Kerveli
Kokkari
Limnionas
Mikali
Potokaki
Pythagorion
Samos Città
Tsamadou beach

Le migliori offerte per le tue vacanze a Samos
Alla scoperta di Samos

Samos è un’isola dalle bellezze naturali incomparabili. Agli occhi di chi giunge qui si spalanca un orizzonte fatto di colori e luci: dalle montagne del Kerkis e dell’Ambelos alle grotte e ai canyon, fino al monte Vigla, il più alto dell’isola. Lungo il sentiero che porta in cima al monte si possono incontrare oltre 1.400 specie di piante rare, gran parte delle quali native esclusivamente dell’isola, così come altre numerose specie di volatili. Uno dei punti migliori per il birdwatching è senza dubbio il lago Glyfada, dove è possibile ammirare aironi, pellicani e fenicotteri rosa che si fermano a giocare sull’acqua. Quando al tramonto i fenicotteri ripartono e lasciano il lago, le loro figure eleganti sullo sfondo rosa del cielo sono davvero suggestive.

Calette nascoste che sembrano essersi materializzate da un dipinto, boschi rigogliosi e chiesette pittoresche in cima alle colline, tutto è una vera rivelazione, la scoperta esaltante di una terra bellissima. La vegetazione lussureggiante è ricca di macchia mediterranea, con ulivi, agrumi e fichi, ma è anche possibile scoprire radure incantevoli dove cipressi e platani circondano maestose cascate, come quelle di Karlovassi. La terra fertilissima, con le sue numerose sorgenti naturali di acqua dolce, dona ai suoi abitanti prodotti della terra genuini e dal sapore unico. Per chi vuole alternare al mare lunghe e panoramiche escursioni, Samos è davvero il posto giusto.

L’isola è anche molto vicina alle coste della Turchia: dal punto più prossimo della costa, infatti, dista meno di due chilometri. Noleggiare una barca e fare una gita in giornata nel paese turco è un’opportunità concreta da non lasciarsi sfuggire.

Lo sapevi che

Nell’antichità l’isola di Samos era il centro sfolgorante della cultura Ionica e uno dei punti nevralgici del commercio marittimo per la Grecia, soprattutto grazie alla sua posizione favorevole, lungo le rotte migliori per le navi. Secondo gli scritti di Erodoto fu a Samos che venne costruito il primo porto del Mediterraneo e, non sapendone dare una definizione chiara della struttura, lo scrittore greco lo definì come “una terra che protegge le imbarcazioni dai flutti gettandosi in mare”. Le tecniche di navigazione di Samos erano talmente avanzate che pare siano stati proprio i suoi abitanti a raggiungere per primi lo stretto di Gibilterra.

Samos era anche una vera e propria culla per la cultura occidentale, dando i natali a grandi pensatori la cui influenza è rispettata ancora oggi e considerata pilastro per la scienza moderna. Un’isola che sembrava essere stata benedetta in ogni senso.

Quando Samos passò sotto il dominio del tiranno Policrate, intorno al VI secolo d.C., visse uno dei periodi di maggior sviluppo. Samos a quel tempo era celebre per le sue strutture pubbliche e l’alta qualità dell’ingegneria, della lavorazione del metallo e per la maestria dei suoi scultori. Fu sempre sotto Policrate che vennero inaugurati i lavori per un grande acquedotto.

Con il progetto e la guida di Eupalinos venne scavato un tunnel di oltre 1 chilometro all’interno del monte Kastro: il tunnel dell’acquedotto è ancora integro, ed è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco insieme all’intero sito di Pythagorion.

In seguito Samos attraversò le epoche delle guerre Persiane, il dominio Persiano e la guerra del Peloponneso, ma il suo splendore ne uscì sempre intatto, splendore che ancora oggi caratterizza quest’isola, ponte geografico e storico tra la Grecia e la Turchia.

Da non perdere a Samos