A bordo del Sailing Village - 5° giorno
30.06.2016

Una fuga dall’isola incontaminata per raggiungere l’isola della trasgressione

Una giornata tra due isole agli antipodi ma entrambe estremamente ancorate alla cultura tradizionale greca. Due modi opposti di vivere la vacanza: relax o divertimento… a voi la scelta! Noi con il Sailing Village abbiamo scelto entrambe.

Uno spettacolo disabitato

Per gli appassionati di archeologia è un paradiso assoluto. Delos questa mattina ci ha dato il buongiorno con un sole spettacolare, che ha fatto luce ad ogni angolo di questa isola disabitata. Alcuni dei miei colleghi si sono avventurati nella visita guidata del sito archeologico, mentre io ed altri abbiamo tentato un gesto molto coraggioso, anzi, eroico: fare un bagno rigenerante in quelle acque cristalline. Grazie al veliero possiamo raggiungere punti solitari, lontani dalle masse turistiche,  e goderci tutto lo spettacolo di una piscina naturale.

Il lato cool delle Cicladi

Dicono che sia un’isola scatenata… ora ne abbiamo le prove! Ma è anche molto di più. Arrivati per pranzo, ci siamo subito avventurati a Mykonos Town, perdendoci nel dedalo di viuzze curatissime e caratteristiche. Il centro, curato nei minimi dettagli, presenta un susseguirsi di negozi, dai più turistici fino ai più raffinati ed esclusivi. Sosta foto ai famosissimi mulini e al quartiere di Little Venice, così chiamato perché le case con i loro balconi sono costruite a filo d’acqua e ricordano quelle di Venezia. 7:00 am – Il veliero sta partendo alla volta di Syros. Dopo poche ore di sonno, possiamo dire di aver vissuto pienamente il clima di Mykonos: isola alla moda, frenetica, che ci ha regalato una serata all’insegna del divertimento; da consigliare a chi ama ballare tutta la notte, frequentare bar e ristoranti dal grande appeal. Ma Mykonos è tanto altro, accogliendo i suoi turisti con affascinanti spiagge di sabbia bianca. Ora ci aspetta un’altra intensa giornata, in una nuova isola da esplorare!