Riviera delle palme

Vacanze nella

Riviera delle Palme

Riviera delle Palme: un ensemble di natura e cultura

Sul litorale italiano che affaccia sull’Adriatico si possono incontrare tante piccole e grandi bellezze, luoghi ricchi d’arte, storia e natura incontaminata. Pochi di questi però si avvicinano alla bellezza della Riviera delle Palme, il tratto di costa adriatica adiacente al fiume Tronto, il tesoro più prezioso delle Marche.

Con il suo fiore all’occhiello, la bellissima San Benedetto del Tronto, la Riviera delle Palme non ha nulla da invidiare alle mete marittime più amate al mondo. Andiamo a esplorare le sue particolarità più da vicino.

Prenota la tua vacanza in Riviera delle Palme. Scegli la tua meta
Cupra Marittima
Grottammare
San Benedetto Del Tronto

Le migliori offerte per la tua vacanza in Riviera delle Palme

Ci spiace, non abbiamo trovato nessuna proposta per la tua vacanza a Riviera delle Palme. Ecco però cosa ti potrebbe interessare.

Lo sapevi che

L’intera regione delle Marche ha alle spalle un vissuto che affonda le sue radici nella storia più antica dell’uomo. Il suo territorio è sempre stato ricco di grotte naturali che divennero un rifugio quasi obbligato per le tribù di cacciatori nomadi. Di quell’epoca esistono ancora oggi testimonianze visibili che è possibile riscoprire per esempio nel sito archeologico del Monte Conero. Qui le comunità presenti andarono via via evolvendosi, sviluppando la cosiddetta “civiltà appenninica”, con forti scambi tra questi luoghi, quelli umbri e persino quelli dell’attuale Dalmazia che ha lasciato in eredità alle Marche le rovine di antiche sepolture.

La storia marchigiana cambia per sempre con l’arrivo dei Piceni, i primi a garantire nella regione una vera unità etnica, con i centri più importanti sviluppati nelle attuali Pesaro, Ancona, Cupra Marittima e Belmonte. Dopo l’arrivo di Galli Senoni prima e dei Greci poi, anche le Marche divennero territorio Romano: proprio questi luoghi furono lo scenario di alcuni dei più grandi avvenimenti della storia dell’Impero come la Seconda Guerra Punica.

Dopo la caduta dell’Impero Romano le Marche si videro invase da Bizantini e Barbari, ma fu alla fine del Medioevo che avvenne un nuovo scambio al potere. Tale momento si rivelò importantissimo per questi popoli: molti dei territori marchigiani finirono infatti per far parte dello Stato della Chiesa, responsabile di gran parte dell’alfabetizzazione della popolazione. Infine, dopo aver vissuto le invasioni napoleoniche e i moti risorgimentali, la regione entrò finalmente a far parte del Regno d’Italia.